Come abbassare la pressione in maniera naturale

Ipertensione: cos’è?
L’ipertensione, o ipertensione arteriosa, è una condizione patologica caratterizzata dalla presenza costante (non occasionale) di livelli pressori a riposo superiori alla normalità.
Una persona si considera ipertesa se:

La pressione arteriosa minima (o pressione diastolica) supera “costantemente” il valore di 90 mm/Hg e
La pressione arteriosa massima (o pressione sistolica) supera “costantemente” il valore di 140 mm/Hg.
Nel gergo comune, l’ipertensione è quella condizione definita con il termine “pressione alta”, un importante fattore di rischio per l’insorgenza di patologie a carico del sistema cardiocircolatorio, come infarti, ischemie ed ictus. Oltre alla terapia farmacologica, un corretto stile di vita, che comprende attività fisica e corretta alimentazione, possono contribuire in modo decisivo all’abbassamento dei valori pressori.

Rimedi naturali per abbassare la pressione
L’esercizio fisico è una delle buone abitudini che contribuiscono ad abbassare la pressione alta. Un allenamento regolare aiuta a rendere il cuore più forte e più efficiente nel pompare il sangue, che abbassa la pressione nelle arterie. E’ dimostrato come 150 minuti di esercizio moderato, come una camminata, o 75 minuti di esercizio intenso, come la corsa, spinning, attività aerobiche, a settimana, possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna e migliorare la salute del cuore. In sintesi, camminare anche solo 30 minuti al giorno può contribuire ad abbassare la pressione sanguigna.

Riduci il sodio
L’assunzione di sale è spesso troppo elevata. Ciò è dovuto in gran parte agli alimenti trasformati e preparati che compongono la dieta occidentale. Molti studi hanno collegato un’elevata assunzione di sale con l’ipertensione e gli eventi cardiaci, compresi infarti ed ictus. In presenza di pressione alta costante, vale la pena ridurre l’assunzione di sodio per vedere se fa la differenza. Sostituire i cibi lavorati con quelli freschi e condire con erbe e spezie piuttosto che con sale.

Ridurre alcolici, caffeina, ed evitare il fumo
Alcol.Bere alcol può aumentare la pressione sanguigna. In effetti, l’alcol è collegato al 16% dei casi di ipertensione nel mondo Mentre alcune ricerche hanno suggerito che quantità di alcol da basse a moderate quantità (come il classico bicchiere di vino rosso ai pasti) possono proteggere il cuore, tali benefici possono essere compensati da effetti avversi, come un aument dei livelli pressori.
Fumo. Il fumo di sigaretta costituisce un forte fattore di rischio per l’insorgenza di malattie cardiache. Ogni sbuffo di fumo di sigaretta provoca un leggero aumento temporaneo della pressione sanguigna. Le sostanze chimiche nel tabacco sono anche note per danneggiare i vasi sanguigni.
Caffeina. Una tazzina di caffè in grado di provocare una spinta istantanea dei livelli pressori. La caffeina, se assunta in dosi eccessive, provoca un innalzamento repentino della pressione sanguigna.

Mangiare cibi ricchi di potassio, calcio e magnesio
ll potassio è un minerale essenziale per il buon funzionamento dell’organismo. Aiuta il corpo a liberarsi del sodio e riduce la pressione sui vasi sanguigni. Per ottenere un migliore equilibrio tra potassio e sodio nella tua dieta, è consigiata l’assunzione di cibi freschi e integrali, non raffinati o trasformati

Gli alimenti particolarmente ricchi di potassio includono:

verdure, soprattutto verdure a foglia verde, pomodori, patate e patate dolci
frutta, compresi meloni, banane , avocado, arance e albicocche
latticini, come latte e yogurt
tonno e salmone
noci e semi
fagioli

Le persone con un basso apporto di calcio hanno spesso la pressione alta. Sebbene gli integratori di calcio non abbiano dimostrato in modo definitivo di abbassare la pressione sanguigna, le diete ricche di calcio sembrano fornire risultati soddisfacenti sui livelli pressori. Per la maggior parte degli adulti, la raccomandazione di calcio è di 1.000 milligrammi (mg) al giorno. Per le donne sopra i 50 anni e gli uomini sopra i 70 anni, è di 1.200 mg al giorno.

Gli alimenti particolarmente ricchi di calcio includono:

latticini,
cavoli
verdure a foglia verde,
fagioli,
sardine
tofu.

Il magnesio è un minerale importante che aiuta i vasi sanguigni a rilassarsi. Sebbene la carenza di magnesio sia piuttosto rara, alcuni studi hanno suggerito che l’assunzione di una quantità insufficiente di magnesio è collegata all’ipertensione.

Gli alimenti particolarmente ricchi di magnesio includono:

verdure come bietole, carciofi e spinaci,
frutta secca come noci, mandorle, anacardi, arachidi, pistacchi e nocciole
latticini,
legumi,
pollo,
cereali integrali.

Mangiare cioccolato fondente
Piccole quantità di cioccolato fondente potrebbero aiutare la salute del cuore, e favorire un abbassamento della pressione arteriosa. Questo perché il cioccolato fondente e il cacao in polvere sono ricchi di flavonoidi, composti vegetali che provocano la dilatazione dei vasi sanguigni. Per gli effetti più forti, usa la polvere di cacao non alcalinizzata, che è particolarmente ricca di flavonoidi e non ha zuccheri aggiunti.

Limitare zuccheri e carboidrati raffinati
Non solo lo zucchero, ma tutti i carboidrati raffinati, come quelli che si trovano nella farina bianca, si convertono rapidamente in zucchero nel sangue e possono causare disturbi. Le diete a basso contenuto di carboidrati possono anche aiutare a ridurre la pressione sanguigna. Uno studio su persone sottoposte a terapia con statine ha rilevato che coloro che hanno seguito una dieta a basso contenuto di carboidrati di 6 settimane hanno visto un miglioramento maggiore della pressione sanguigna, la sensibilità all’insulina, e la funzione microvascolare, rispetto alle persone che non hanno limitato i carboidrati. Prestare attenzione alle calorie di cibi e bevande evidenziate in etichetta.

Frutti di bosco anti ipertensivi
I frutti di bosco sono ricchi di polifenoli, composti vegetali naturali che fanno bene al cuore. I polifenoli possono ridurre il rischio di ictus, malattie cardiache e diabete, oltre a migliorare la pressione sanguigna, l’insulino-resistenza e l’infiammazione sistemica.

Gli integratori che aiutano ad abbassare la pressione
Alcuni integratori naturali possono anche aiutare a ridurre la pressione sanguigna:

Estratto di aglio invecchiato
Berberina
Proteine ​​del siero di latte
Olio di pesce
Ibisco
Imparare a gestire lo stress contro l’ipertensione
Lo stress è un fattore chiave dell’ipertensione. Quando la condizione di stress è costante e cronica, il corpo è in una modalità di lotta o fuga. A livello fisico, ciò si traduce con una frequenza cardiaca aumentata e vasi sanguigni ristretti. Lo stress, inoltre, induce spesso ad assumere comportamenti dagli effetti negativi sulla salute psicofisica, quali bere alcolici o mangiare cibo malsano che può influire negativamente sulla pressione sanguigna.

Meditazione e respirazione
Sebbene questi due comportamenti possano anche rientrare nelle “tecniche di riduzione dello stress”, la meditazione e la respirazione profonda meritano una menzione specifica. Sia la meditazione che la respirazione profonda possono attivare il sistema nervoso parasimpatico. Questo sistema si attiva quando il corpo si rilassa, rallentando la frequenza cardiaca e abbassando la pressione sanguigna. Anche le tecniche di respirazione profonda possono risultare efficaci: fare sei respiri profondi in 30 secondi, in posizione rilassata e seduti, contribuisce ad abbassare la pressione arteriosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *