Arterie ostruite: i cibi che aiutano e prevengono

Perché si ostruiscono le arterie?
Quando le arterie si restringono, e il flusso sanguigno verso il cuore ed altri organi vitali è limitato dall’ostruzione delle “autostrade” dell’organismo, si parla di aterosclerosi. Una patologia infiammatoria cronica a carico del sistema cardiocircolatorio che si verifica quando i depositi di grasso si accumulano lungo le pareti delle arterie, per questo spesso viene definita come indurimento delle arterie, o arterie ostruite. I soggetti che presentano questi fattori di rischio sono maggiormente esposti all’ostruzione delle arterie:

colesterolo LDL (cattivo) alto
ipertensione
fumo
diabete
storia familiare di aterosclerosi
obesità
consumare una dieta povera
stile di vita sedentario
D’altra parte, è stato dimostrato che seguire una dieta ricca di determinati alimenti, come verdura, frutta e pesce, riduce il rischio di aterosclerosi e malattie cardiache.

Arterie ostruite, cibi: i 15 alimenti da portare in tavola
I quindici alimenti che non devono mancare sulla tavola per prevenire l’ostruzione delle arterie:

Frutti di bosco
Fagioli
Pesce
Pomodori
Cipolle
Agrumi
Spezie
Semi di lino
Verdure crocifere
Avena
Barbabietole
Frutta secca e semi
Verdure a foglia verde
Cioccolato fondente
Olio extravergine d’oliva

Una corretta alimentazione, ricca di alimenti antiossidanti in grado di contrastare i radicali liberi, e di grassi buoni (e abbassare il colesterolo cattivo), è il primo passo nella lotta contro l’aterosclerosi. Essa si va ad associare ad uno stile di vita sano: movimento, dieta equilibrata e niente fumo, il principale nemico delle arterie in quanto amplifica l’azione dannosa del colesterolo ed annulla quella positiva dei cibi che aiutano a prevenire l’ostruzione delle arterie, che, oltrettutto sono anche alcuni degli alimenti invernali che aiutano a stabilizzare i livello di zucchero nel sangue dei soggetti diabetici.

In questo articolo tante idee per snack sani e gustosi anti colesterolo.

Arterie ostruite, cibi: Frutti di bosco, Agrumi e Spezie
I frutti di bosco come mirtilli, fragole, mirtilli rossi, lamponi e more, sono particolarmente benefici per la salute: riducono gli stati infiammatori e sono un toccasano per il cuore. Le bacche sono ricche di fibre, vitamine, minerali e composti vegetali. Questi includono gli antiossidanti flavonoidi, che sono noti per aiutare a migliorare la salute del cuore. La ricerca ha anche dimostrato che mangiare bacche riduce significativamente i fattori di rischio di aterosclerosi, tra cui il colesterolo LDL (cattivo) elevato, la pressione sanguigna e i livelli di zucchero nel sangue.

Gli agrumi, come arance, pompelmi, mandarini e limoni, sono un concentrato di vitamine, minerali e antiossidanti, compresi i flavonoidi. I flavonoidi degli agrumi possono ridurre l’infiammazione e aiutare a prevenire che i radicali liberi ossidino il colesterolo LDL (cattivo), e una conseguente progressione dell’arteriosclerosi.

Le spezie, tra cui zenzero, peperoncino, curcuma e cannella, non solo arricchiscono di sapore diverse pietanze, ma possono aiutare a proteggere dalle arterie ostruite. Hanno proprietà antinfiammatorie e possono contrastare i radicali liberi, e migliorare i livelli di lipidi nel sangue.

Arterie ostruite, cibi: Pomodori, Barbabietole e Cipolle
I pomodori e i prodotti a base di pomodoro come concentrato, passate e sughi senza conservanti, contengono composti vegetali che possono essere particolarmente utili per ridurre lo sviluppo dell’aterosclerosi. Ad esempio il pigmento carotenoide licopene, che può avere notevoli benefici per la salute: può aiutare a ridurre l’infiammazione, aumentare il colesterolo HDL (buono) e prevenire l’insorgenza di malattie cardiache

Le barbabietole sono un concentrato di nitrati, che il corpo converte in ossido nitrico, una molecola di segnalazione che svolge molti ruoli essenziali nel tuo corpo e che diminuisce in presenza di stati infiammatori dei vasi sanguigni.

Le cipolle contengono composti di zolfo in grado di prevenire l’infiammazione dei vasi sanguigni, inibire l’aggregazione delle piastrine nel sangue, e aumentare la disponibilità di ossido nitrico. Tutti questi effetti possono aiutare a proteggere dall’aterosclerosi e migliorare la salute delle arterie. Le cipolle rientrano tra i frutti ed ortaggi da coltivare a casa partendo dagli scarti.

Arterie ostruite, cibi: Verdure a foglia verde, Crocifere e Fagioli
Le verdure a foglia verde, tra cui lattuga, cavolo nero, rucola, bietola e spinaci, offrono nutrienti in abbondanza in grado di proteggere le arterie. Sono una buona fonte di nitrati alimentari, che possono aiutare a migliorare la funzione dei vasi sanguigni e ridurre l’infiammazione. Sono anche ricche di potassio, minerale che contrasta la calcificazione vascolare, un processo che contribuisce all’aterosclerosi.

L’aggiunta nella dieta di verdure crocifere come broccoli, cavolo romanesco, cavolo rosso, e cavolfiori può aiutare a ridurre le possibilità di sviluppare arterie ostruite perchè prevendono l’indurimento delle arterie nell’aterosclerosi,.

I fagioli possono diminuire la pressione sanguigna, migliorare la funzione delle arterie e ridurre il rischio di diabete di tipo 2, nemico dell’ispessimento delle arterie.

Arterie ostruite, cibi: Pesce, Avena e Semi di lino
Il pesce è ricco di nutrienti essenziali, inclusi i grassi omega-3 che aiutano a ridurre l’espressione delle molecole di adesione cellulare, proteine ​​che consentono alle cellule di aderire l’una all’altra e all’ambiente circostante. Il corpo rilascia molecole di adesione cellulare in risposta all’infiammazione e sono una forza trainante dietro le arterie ostruite.

I semi di lino sono minuscole centrali nutritive. Sono ricchi di fibre, grassi sani, vitamine e minerali, tra cui calcio e magnesio. Oltre ad essere altamente nutrienti, i semi di lino possono aiutare a prevenire la formazione di placche lungo le pareti delle arterie. Contengono, inoltre, secoisolariciresinolo diglucoside (SDG), un composto di lignan anti-infiammatorio e ipocolesterolemizzante le cui proprietà contrastano l’ispessimento delle arterie.

L’avena è una scelta eccellente per coloro che hanno l’aterosclerosi o intendono prevenirne la comparsa. Contiene fibre e antiossidanti che possono aiutare a inibire le proteine ​​infiammatorie chiamate citochine, così come le molecole di adesione. L’assunzione di fibre d’avena è associata a un minor rischio di necessitare di rivascolarizzazione, una procedura per aumentare l’apporto di ossigeno al cuore e ad altre parti del corpo. Una persona potrebbe averne bisogno se l’arterosclerosi ha impedito il flusso sanguigno.

Arterie ostruite, cibi: Frutta secca, Cioccolato Fondente, Olio evo
Noci, noci brasiliane e mandorle sono ottime fonti di proteine, fibre, grassi sani, vitamine e minerali. L’assunzione di piccole porzioni giornaliere di frutta secca (5 o 6 frutti) può migliorare significativamente i fattori di rischio di arterosclerosi. Le noci, ad esempio, sono in grado di ridurre il colesterolo LDL (cattivo), la pressione sanguigna, e possono aiutare ad aumentare il colesterolo HDL (buono). Inoltre, mangiare noci e semi può aiutare a migliorare la funzione dei vasi sanguigni e proteggere dalle malattie cardiache.

I prodotti a base di cacao e cioccolato fondente non sono solo deliziosi, ma sono un valido alleato contro l’aterosclerosi. Il consumo di cioccolato è notoriamente associato a una minore placca aterosclerotica nelle arterie coronarie che trasportano sangue ricco di ossigeno al cuore. Inoltre, i prodotti a base di cacao e cioccolato fondente sono ricchi di composti vegetali polifenolici che aumentano la produzione di ossido nitrico e diminuiscono così l’infiammazione nelle arterie, cosa che può aiutare a migliorare la funzione fisica nelle persone con aterosclerosi.

L’olio d’oliva è un valido alleato contro l’arterosclerosi. L’assunzione giornaliera di circa 30 ml di olio d’oliva (corrisponde a un cucchiaio da tavola o due cucchiaini) migliora significativamente la funzione dei vasi sanguigni e riduce i marcatori infiammatori correlati all’indurimento delle arterie. La capacità dell’olio d’oliva di aumentare la salute del cuore e dei vasi sanguigni è data dall’elevato contenuto di composti polifenolici, maggiormente presenti negli oli meno raffinati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *